La Tagliatella gessetto è certamente il nostro piatto più richiesto. Un’altra ricetta registrata che vede il suo grande successo legato all’elemento che contraddistingue la nostra cucina: l’autenticità. 

Iniziamo parlando di come prepariamo la nostra tagliatella fresca. 

L’impasto viene preparato con farine non trattate e con uova biologiche di allevamento a terra e segue le proporzioni bolognesi di 10 uova ogni kg di farina.

Una volta stesa la sfoglia si passa al “taglio a mano” che determinerà il tipo di pasta che verrà realizzato. Infatti basta variare di poco la larghezza del taglio che la pasta si trasformerà da tagliatella a pappardella o al più “stretto” tagliolino. Noi abbiamo preso una decisione importante a tal proposito: abbiamo voluto realizzare una tagliatella non perfettamente tradizionale, ma con una “misura” personalizzata. 

Dunque mangiando le nostre tagliatelle è più corretto chiamarle “tagliatella gessetto” che “tagliatelle bolognesi” proprio per via della diversità dell’ampiezza di taglio.

Parlando del nostro condimento, invece, abbiamo voluto creare un piatto interamente realizzato con prodotti tipici e locali: salsiccia, vino rosso sangiovese e scquacquerone  

Entriamo più nel dettaglio del procedimento: sgraniamo la salsiccia e la mettiamo in brasatura con il sangiovese Singolare (uno dei nostri vini a marchio e prodotti per noi dall’Azienda agricola la casetta). La brasatura permetterà alla salsiccia di caricarsi del sapore intenso del vino e dei suoi tannini oltre che rilasciare tutti i suoi grassi che noi provvediamo prontamente ad eliminare. Una volta che la parte magra della salsiccia, ormai dal colore violaceo e con uno spiccato sentore di sangiovese, è pronta, aggiungeremo in padella un cucchiaio di squacquerone (1 cucchiaio per porzione) e lasciamo scaldare fino a creare una delicata salsa cremosa. Scoliamo la tagliatella e la mantechiamo in padella con una leggera presenza di parmigiano. Impiattiamo con attenzione e completiamo con pepe fresco.

Il risultato sarà una tagliatella dal gusto di salsiccia molto convincente, accompagnato da un leggero e piacevole odore di vino che trova un connubio perfetto con il sapore dalla crema di formaggio, che riuscirà nel difficile compito di legare i sapori senza perdere il carattere di acidità e persistenza. L’assenza di panna rende il piatto davvero originale.

Questo piatto racconta in maniera chiara la natura del ristorante Gessetto. Siamo sempre vicini alla tradizione culinaria della nostra cucina nazionale, ma siamo attenti anche a piccole innovazioni purché non facciano perdere l’originalità e l’autenticità dei piatti.

In questo piatto abbiamo fatto l'en plein. 

Abbiamo tutti i prodotti locali della tradizione emilianoromagnola mescolati con due prodotti d’eccellenza della città di bologna: la tagliatella e il sangiovese.

Venite a provare la nostra tagliatella e dateci la vostra opinione! 

Vi aspettiamo in centro a Bologna in Piazza San Martino 4/a.

 

CENNI STORICI SULLA MISURA DELLA TAGLIATELLA

La ricetta e la misura ufficiali delle tagliatelle bolognesi 

Il 16 aprile 1972 la Confraternita del tortellino e l'Accademia italiana della cucina depositarono presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna la ricetta e la misura della vera tagliatella di Bologna. 

Un campione di tagliatella in oro è esposto in bacheca presso la Camera di Commercio. 

Le misure della tagliatella cotta stabilite corrispondono a 8 millimetri di larghezza (pari alla 12.270ª parte della Torre degli Asinelli) equivalenti a circa 7 mm da cruda. 

Lo spessore non è stato codificato con precisione, comunque deve essere tra i 6 e gli 8 decimi di millimetro.

COSA NE PENSANO I NOSTRI CLIENTI?

"Ottimo ristorante nel centro di Bologna dove gustare le ottime tagliatelle Gessetto, specialità della casa."

-Massimo (leggi recensione)

Trovate queste e molte altre recensioni sul Gessetto ristorante. TripAdvisor. TheFork. Google.